La grande bellezza del paesaggio italiano

Paesaggio Italiano

Fonte: CNR Expo Lab
La grande bellezza del paesaggio italiano: com’era, com’è e come sarà

“Il paesaggio italiano costituisce di per sé un’opera d’arte e di cultura, per come si è venuto costruendo e formando nel corso dei secoli”, osserva Ilaria Borletti Buitoni, sottosegretaria al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. “Ma paradossalmente proprio oggi, quando più sembrerebbe ci siano risorse e cultura per apprezzare l’opera sin qui compiuta, crescono i pericoli e le minacce alla sua integrità per la pressione a sfruttare nel brevissimo tempo, in modo insensato e irrecuperabile, la sua stessa consistenza. Non bisogna mai pensare che un risultato o l’integrità di un bene siano acquisiti per sempre. Penso che da Expo possa venire un incoraggiamento e uno stimolo, e anche un esempio di come le sfide difficili possano essere vinte, anche quando occorra convincere gli scettici sulla bontà delle scelte prese”.

“Icone e archetipi del nostro paesaggio sono il risultato dell’attività umana che lo ha modificato nel corso di almeno due millenni, un percorso che ha come punto di arrivo la Convenzione europea sul paesaggio adottata dal Consiglio d’Europa nel 2000 per promuovere la protezione, gestione e pianificazione dei paesaggi europei e favorire la cooperazione”, spiega Silvia Fineschi. “Le criticità e le minacce sono numerose: consumo di suolo, scorretta o insufficiente gestione del verde in città, scarsa manutenzione dei parchi, perdita di valori estetici e civili, degrado delle aree ‘periurbane’. Discuteremo i presupposti estetici e di tutela e i mutamenti subiti negli ultimi cinquant’anni, per cercare di superare l’idea di un paesaggio ‘selvatico’ e accettare l’idea di una realtà in evoluzione”.

L’evento del ciclo Vivaio Ricerca del CNRxEXPO si è svolto nella Sala Conferenze di Padiglione Italia, durante Expo Milano 2015.

Italiaapiedi Magazine

Italia a piedi è un "magazine online" dedicato al mondo del turismo e una "associazione culturale non-profit" che promuove il turismo sostenibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.