Tutti i cammini partono da Roma

Rete dei cammini del Lazio

Fonte: Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio Turismo, Il Lazio promuove con una legge la rete dei cammini.

L’8 febbraio 2017 il Consiglio Regionale del Lazio ha approvato  la proposta di legge n. 298 del 29 ottobre 2015, presentata su iniziativa del Consigliere regionale Eugenio Patané e sottoscritta dai capigruppo di maggioranza e opposione: “Norme per la realizzazione, manutenzione, gestione, promozione e valorizzazione dei grandi itinerari culturali europei, delle vie consolari romane e del patrimonio escursionistico della Regione Lazio. Modifiche articolo 12 l.r. 06/08/2007 n. 13”

Scrive Patané nel suo blog:

“La legge istituisce la Rete dei Cammini del Lazio (RCL) costituita dai grandi itinerari cultuali europei (quali in particolare, la Via Francigena), dai percorsi storici, religiosi, culturali e paesaggistici riconosciuti particolarmente meritevoli di tutela con legge statale o regionale, dalle le vie consolari di primo e secondo livello e dal patrimonio escursionistico. Tutti i cammini che entreranno a far parte della RCL saranno dichiarati di interesse pubblico, con conseguente possibilità di stipulare accordi per le servitù di passaggio o per la risoluzione di problemi urbanistico/paesaggistici utili a contrastare abusi e trasformazioni improprie che spesso soffocano le vie storiche.

La legge affida la programmazione e la gestione degli interventi sulla rete all’Agenzia del Turismo della Regione Lazio che verrà a sua volta coadiuvata da due organi: una struttura amministrativa e un Forum composto dalle associazioni e dai soggetti che si occupano di tutela, valorizzazione e gestione delle vie e dei cammini.

La legge prevede la possibilità di affidare ad un ente gestore di composizione mista pubblico privata gestione, manutenzione, valorizzazione e promozione di itinerari e cammini. Lungo la RCL saranno aperte le case del camminatore: strutture ricettive extra alberghiere di ospitalità che potranno essere costituite nei pressi dei cammini per rispondere ai bisogni e alle necessità di pellegrini e camminatori.
La Legge prevede, infine, l’Istituzione di un Fondo Unico per la RCL in cui possano confluire tutte le risorse disponibili dai diversi assessorati competenti per il quale vengono stanziati 700.000 euro per il biennio 2017/2018.”

Faranno parte della rete anche i percorsi escursionistici, quelli delle aree naturali protette e i pellegrinaggi di tradizione religiosa popolare centenaria nel cui itinerario è compresa una basilica. Riconosciuti dalla legge quattro nuovi itinerari: il Cammino di San Benedetto, il Cammino di San Francesco, il Cammino della Luce – Via Amerina e il Cammino dei Parchi.

Mariavittoria Ponzanelli

Mariavittoria Ponzanelli

Digital PR, Web Copywriter, Web Director. Dal 2012 è Social Manager di ©romaapiedi.com – progetto per un turismo più social. Nel 2016 fonda il Magazine Italia a piedi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa cookie di terzi per analizzare il traffico. Per dettagli o per gestire il consenso, leggi la Privacy Policy and la Cookie Policy