Una brasiliana a Roma: racconto di viaggio

RACCONTO DI UN VIAGGIO A ROMA

La prima volta che sono stata a Roma, nel 2012, avevo gli occhi di una turista con la voglia di conoscere tutto quello che ho sempre sognato leggendo i libri, le guide e vedendo i film. Ho ammirato la bellezza e la storia di Roma, quanto c’è di più famoso e tutto quello che è bene conoscere: le piazze, il Vaticano, le fontane, le chiese, i musei.

Visitare il Colosseo, è una esperienza unica, è come stare in un altro tempo, e camminare nel Foro Romano ti fa sentire piccolo tra tante opere d’arte, tanti dettagli e storia, immerso in una città tanto diversa da quel tempo. Uscire dalla metro e guardare il Colosseo, è una della sensazione che non potrò mai dimenticare; anche ora, mentre sto scrivendo, non ho neppure bisogno di chiudere gli occhi per sentirla.

Un luogo che mi è piaciuto moltissimo è stato Castel Sant’Angelo, sul Lungotevere. Arrivare lì sul ponte con gli angeli e guardare Roma, con quel panorama è bellissimo… e imperdibile!

Un altro luogo che consiglierei a tutti di visitare è Villa D’Este a Tivoli, fuori Roma, un luogo ricco di bellezze naturali, sicuramente da non perdere!

Altro posto per me, essenziale è conoscere il Giardino degli Aranci, o Parco Savello, posto sul Colle Aventino. La è perfetto e romantico, fresco e magico! Non è un caso che tanti sposi fanno le proprie foto là, al tramonto.

La seconda volta che sono stata a Roma, nel 2015, l’ho vista con altri occhi. Ho visto i problemi con i mezzi pubblici, i problemi di pulizia delle strade… Ma neanche con questi problemi, che tutte le grande città del mondo hanno, non si torna a casa senza bei ricordi dalla città Eterna!

Questa volta ho avuto la fortuna di incontrare amici romani che mi hanno portato in tre luoghi bellissimi.

Il Parco di Villa Pamphili, il più grande parco pubblico urbano della città, la sua origine era una antica proprietà di una famiglia nobile italiana. Tanto verde, bellissima architettura, si può fare sport, degli esercizi o soltanto godere la sua tranquillità!

Poi il Parco degli Acquedotti, lì ci si stupisce ammirando l’intelligenza dei romani, con la sua storia e archeologia!

L’ultimo e non meno importante consiglio a di visitare la Via Appia Antica, tra silenzio e bellezza si se vede l’inizio di tutto. Camminare sopra quelle pietre e pensare come sono resistite tanto tempo, come questa via è lunga e ha tanta importanza nella storia.

Insomma, non basta una vita per conoscere Roma intera, questo è il suo fascino.

Spero di tornare presto!

Vanessa a Roma

Vanessa Vittorete

Nata in Brasile da famiglia italiana, ama l'Italia e segue con passione tutte le vicende che si svolgono a Roma, dove per due volte ha soggiornato e studiato la lingua italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.