Foggia, Mostra Personale di Angelo Accardi

Sabato 10 febbraio alle ore 18.30, alla Contemporanea Galleria d’Arte di Foggia, inaugurazione della Mostra Personale di Angelo Accardi, a cura di Giuseppe Benvenuto.

Sabato 10 febbraio Vernissage dei cicli Misplaced e Blend
Mostra aperta al pubblico fino al 4 marzo

L’IMMAGINARIO DI ANGELO ACCARDI

Angelo Accardi on working

Angelo Accardi è un artista italiano che studia l’uomo e lo spazio in cui si muove. La sua opera è animata da presenze simboliche nelle forme di animali selvaggi e immagini di cultura pop che rivelano, ironicamente, l’evoluzione del linguaggio visivo. I primi anni Novanta segnano il passaggio del percorso artistico di Accardi nella rappresentazione sociale con Human Collection and Misplaced.

L’arte di Angelo Accardi parla contemporaneo  – scrive il critico d’arte Giuseppe Marrone della Società Filosofica Italiana – perché gioca con stili, epoche e storie diverse. La sua arte “scherza” con la tradizione: pensiamo agli struzzi presenti nelle sue opere che raffigurano elementi destabilizzanti al centro di una grande metropoli o di una architettura classica.

Lo struzzo cosa possa essere non  possiamo dirlo con l’esattezza matematica, ma riluce il tema portante del dissenso, della forte protesta all’intero dei simboli che la storia ci  consegna, con una dote inesauribile di voler osare, giocare ancora, perché il serio, la forma, la compostezza è vuota apparenza e inutile affanno.

Uno struzzo non è un animale e basta, ma è l’elemento di disturbo in una società addormentata, un inconscio che galleggia e vuole vivere nonostante tutto e che si emoziona stupendosi. Lo struzzo che alza la testa dalla terra, correndo non so dove, è uno stimolo fortissimo ad andare oltre e a non aver paura di elaborare i contenuti del passato, perché vivere è raccontare qualcosa di noi a chi è altro da noi.

Personale di Angelo Accardi a Foggia, Contemporanea Galleria d’Arte

Italiaapiedi Magazine

Italiaapiedi Magazine

Italia a piedi è un "magazine online" dedicato al mondo del turismo e una "associazione culturale non-profit" che promuove il turismo sostenibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa cookie di terzi per analizzare il traffico. Per dettagli o per gestire il consenso, leggi la Privacy Policy e la Cookie Policy