Il Mese della Mobilità Dolce promosso da CoMoDo

Dal 4 marzo riparte il Mese della Mobilità Dolce ideato da CoMoDo per valorizzare il turismo escursionistico e la protezione del patrimonio naturale italiano.

L’obiettivo di Co.Mo.Do. – come si legge sul loro sito – è promuovere la green economy attraverso la mobilità leggera in aree a vocazione turistica e paesaggistica, individuando sistemi di reti di percorsi fruibili dal turismo dei bikers e dal turismo familiare, dai cavalieri e dai pedoni coinvolgendo associazioni ed enti locali al dialogo con le Istituzioni. Inoltre, la cooperazione della mobilità dolce si attiva per far conoscere l’inestimabile patrimonio delle infrastrutture dismesse come beni comuni da salvaguardare per rappresentare risorse su cui impostare uno sviluppo sostenibile del territorio.

Le manifestazioni di punta saranno la 11a edizione della Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate, e la 1a edizione della Giornata del Turismo Equestre.

L’evento gode del patrocinio del Ministero dell’Ambiente, dell’Engea (Guide Equestri Ambientali), di Umbria Mobilità e dei Neos (Giornalisti di Viaggio Associati) e della partnership tecnica di Guidaboh, Maneggi in rete, Alpine Pearls e Mediterranean Pearls.

Nel corso delle settimane sul sito www.mobilitadolce.org sarà possibile tenersi aggiornati sugli eventi in programma durante il Mese della Mobilità Dolce.

È possibile proporre il proprio evento al programma ufficiale del Mese della Mobilità Dolce compilando questa pagina.

Italiaapiedi Magazine

Italiaapiedi Magazine

Italia a piedi è un "magazine online" dedicato al mondo del turismo e una "associazione culturale non-profit" che promuove il turismo sostenibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa cookie di terzi per analizzare il traffico. Per dettagli o per gestire il consenso, leggi la Privacy Policy and la Cookie Policy